Dalla Santa Casa di Loreto

Santa Veglia di Pasqua sabato 3 aprile 2021 ore 20:00

Pasqua di Risurrezione domenica 4 aprile 2021 ore 10:00DOMENICA DI PASQUA – 4 aprile 2021
RICONOBBERO GESÙ NELLO SPEZZARE IL PANE – Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Lc 24,13-35
Ed ecco, in quello stesso giorno, [il primo della settimana], due [dei discepoli] erano in cammino per un villaggio di nome Èmmaus, distante circa undici chilometri da Gerusalemme, e conversavano tra loro di tutto quello che era accaduto. Mentre conversavano e discutevano insieme, Gesù in persona si avvicinò e camminava con loro. Ma i loro occhi erano impediti a riconoscerlo. Ed egli disse
loro: «Che cosa sono questi discorsi che state facendo tra voi lungo il cammino?». Si fermarono, col volto triste; uno di loro, di nome Clèopa, gli rispose: «Solo tu sei forestiero a Gerusalemme! Non sai

Continua la lettura di Dalla Santa Casa di Loreto

TUTTI I SANTI – 1 NOVEMBRE 2020

BEATI I POVERI IN SPIRITO Mt 5,1-12
Commento al vangelo di p. Alberto Maggi OSM
In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo: «Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli. Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati. Beati i miti,  perché avranno in eredità la terra. Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati.  Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia. Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio. Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.  Beati i perseguitati per la giustizia, perché di essi è il regno dei cieli. Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».

Continua la lettura di TUTTI I SANTI – 1 NOVEMBRE 2020

XXIX TEMPO ORDINARIO – 18 ottobre 2020

RENDETE A CESARE QUELLO CHE È DI CESARE E A DIO QUELLO CHE È DI DIO –

Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM
Mt 22,15-21
In quel tempo, i farisei se ne andarono e tennero consiglio per vedere come cogliere in fallo Gesù nei suoi discorsi.
Mandarono dunque da lui i propri discepoli, con gli erodiani, a dirgli: «Maestro, sappiamo che sei veritiero e insegni la via di Dio secondo verità. Tu non hai soggezione di alcuno, perché non
guardi in faccia a nessuno. Dunque, di’ a noi il tuo parere: è lecito, o no, pagare il tributo a Cesare?».
Ma Gesù, conoscendo la loro malizia, rispose: «Ipocriti, perché volete mettermi alla prova? Mostratemi la moneta del tributo». Ed essi gli presentarono un denaro. Egli domandò loro: «Questa immagine e l’iscrizione, di chi sono?». Gli risposero: «Di Cesare». Allora disse loro: «Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio».

Continua la lettura di XXIX TEMPO ORDINARIO – 18 ottobre 2020

Sito istituzionale